servizi e informazioni utili
Attività a favore di persone anziane e dei loro familiari

Estate in città

Alcuni consigli per limitare il disagio da ondate di calore
- Bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno) anche in assenza dello stimolo della sete;
- Evitare di bere alcolici, bevande gassate e troppo zuccherate;
- Mangiare molta frutta e verdura, fare pasti leggeri, evitando cibi troppo caldi;
- Evitare di uscire tra le 12 e le 17: oltre ad essere le ore più calde della giornata sono anche quelle con i livelli più elevati di ozono;
- Vestirsi con abiti leggeri, di colore chiaro, non aderenti, di cotone, lino o comunque di fibre
naturali;
- Fare bagni o docce con acqua tiepida;
- Usare tende o chiudere le imposte di casa nelle ore più calde, limitando l'uso di forno e fornelli che possono contribuire ad aumentare la temperatura di casa;
- Evitare il flusso diretto di ventilatori o condizionatori e le correnti d'aria; se si utilizzano
condizionatori/climatizzatori è importante pulirne i filtri periodicamente e regolare la loro
temperatura a 25 – 27 °C, e comunque non troppo bassa rispetto a quella esterna, in modo
da evitare bruschi sbalzi di temperatura;
- Non lasciare mai nessuno, neanche per periodi brevi, in auto parcheggiata al sole;
- Consultare il proprio medico prima di assumere integratori di sali minerali, se si assumono
farmaci in maniera regolare;
- Se si è affetti da diabete o ipertensione o da altre patologie che implicano l'assunzione
continua di farmaci consultare il proprio medico per conoscere eventuali reazioni provocate
dalla combinazione caldo/farmaco o sole/farmaco; inoltre non interrompere o sostituire di
propria iniziativa le terapie farmacologiche in atto;
- Se in casa c'è un familiare malato e costretto a letto o anziano , assicurarsi che non sia troppo vestito;
- Stare il più possibile con altre persone; è bene avere a disposizione i numeri di telefono di
parenti, amici, volontari e del proprio medico di famiglia.

In caso di vertigini, senso di instabilità, mal di testa, difficoltà respiratorie è meglio chiamare il proprio medico di famiglia.
Nel caso di crampi, si consiglia di cessare ogni forma di attività fisica per alcune ore, riposare in un
luogo fresco ed assumere liquidi.

EMERGENZE SANITARIE
Se si sospetta un malore grave telefonare subito al 118,
in caso contrario contattare il proprio
medico di medicina generale; nelle giornate di sabato e prefestivi, domenica e festivi è attiva la
Guardia Medica o Servizio di Continuità' Assistenziale dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Nei restanti giorni feriali la Guardia Medica è attiva dalle ore 20.00 alle ore 8.00 del giorno successivo.
Tel: 0543/731601.

PROTEZIONE SANITARIA
E' a disposizione la rete dei servizi sanitari, pronto soccorso, ospedali, case di cura e le strutture di
assistenza per gli anziani, i dipartimenti di salute mentale e di cure primarie.
Linee guida sono state fornite a medici di famiglia, infermieri dell'assistenza domiciliare.
Per informazioni: Punto Unico di Accesso per cure domiciliari AUSL 0543/733615 dalle 8.30 alle 12.30 nei giorni feriali; Distretto Sanitario Forlì 0543/733629 - 733668

 

 

Per chi rimane in città  clicca qui 


Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…